Camera d commercio di Bolzano

Abilitazione alla conduzione di pubblici esercizi

Legge provinciale n. 58/1988

L'esercizio, svolto in forma professionale, dell'attività di somministrazione di bevande, dell'attività di somministrazione di pasti e bevande e dell'attività ricettiva, non regolamentato dalla materia di ristori di campagna, di rifugi alpini e di affittacamere, è regolata dalla legge provinciale 58/1988 e dal decreto del presidente della giunta provinciale di Bolzano n. 11/1989.

I richiedenti la licenza d’esercizio e coloro che vengono nominati a preposto devono dimostrare la propria qualificazione professionale nel settore della somministrazione degli alimenti e delle bevande, onde garantire la necessaria capacità ed esperienza nell’autonomo svolgimento delle specifiche attività

Requisiti per l'abilitazione alla conduzione di pubblici esercizi:

  • maggiore età
  • requisiti professionali

Requisiti professionali  (almeno uno deve essere dimostrato)
ai sensi della LP 58/1988 il richiedente l'abilitazione alla conduzione di pubblici esercizi deve:

  • dimostrare la frequenza, con esito positivo, di uno specifico corso professionale previsto nel regolamento di esecuzione, vertente anzitutto sulle materie legislazione sulla somministrazione di pasti e bevande, con particolare riferimento alla legislazione annonaria e igienico-sanitaria, alle sanzioni amministrative e alla merceologia (ai sensi del dpgp 11/1989 Ai fini della dimostrazione della qualificazione professionale sono riconosciuti anche i diplomi di scuola secondaria superiore o di laurea, anche triennale, o di altra scuola ad indirizzo professionale, almeno biennale, purché nel corso di studi siano previste le materie del esame di abilitazione - punto seguente -,     oppure
  • superare un esame mediante il quale la competente commissione accerta l'idoneità alla conduzione di pubblici esercizi, avente per oggetto la legislazione sulla somministrazione di pasti e bevande, con particolare riferimento alla legislazione annonaria e igienico-sanitaria, alle sanzioni amministrative e alla merceologia (ai sensi del dpgp 11/1989 la domanda d'esame è presentata alla camera di commercio; può essere ammesso all'esame chiunque abbia assolto l'obbligo scolastico e sia capace di agire ai sensi della legge) ,    oppure
  • dimostrare di avere esercitato specifiche attività settoriali per almeno due anni, anche non continuativi, nel corso degli ultimi cinque anni in esercizi di somministrazione di pasti ed esercizi ricettivi. Se le attività sono state esercitate interamente in esercizi di somministrazione di bevande o in parte  in esercizi di somministrazione di bevande e esercizi di somministrazione di pasti/ricettivi queste non possono essere riconosciute direttamente come qualificata professionale poiché mancano le conoscenze nella somministrazione di pasti. In questi casi si può sostenere un esame orale integrativo per dimostrare le conoscenze in materia di merceologia e legislazione annonaria e igienico-sanitaria. L'attività è riconosciuta solo se si dimostra l’iscrizione all’assicurazione previdenziale obbligatoria (INPS) per l’esercizio della predetta attività.

Per essere abilitati alla conduzione di pubblici esercizi il richiedente deve presentare un’apposita domanda (vedi moduli) alla Camera di commercio di Bolzano. La competente Commissione provinciale verifica i predetti presupposti e, se non ci sono motivi di contestazione, rilascia l’abilitazione alla conduzione di pubblici esercizi, che abilita alla conduzione di esercizi di somministrazione di bevande, somministrazione di pasti ed esercizi ricettivi. La Commissione si riunisce indicativamente ogni mese.

L'attività di un esercizio pubblico è soggetta ad autorizzazione da parte del competente sindaco.

Entro il termine di 30 giorni dal rilascio dell'autorizzazione con inizio dell'attività deve essere inoltrata apposita denuncia al Registro delle imprese, allegando copia dell'autorizzazione. Apposita denuncia va fatta, nei casi previsti dalle rispettive norme e rispettando i relativi termini, pure all'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, all'Istituto Nazionale Assicurazioni contro gli Infortuni sul Lavoro, all'Ufficio I.V.A.

Non vengono, in questa sede, trattate le materie: classificazione degli esercizi, gestione, orari di apertura e di chiusura, riposo settimanale, pubblicità dei prezzi, chiusura temporanea e cessazione dell'attività ecc.

Termini del procedimento amministrativo
Entro 60 giorni dalla data di protocollazione della domanda di abilitazione

Responsabili del procedimento
Dr. Georg Tiefenbrunner, direttore dell’Ufficio ruoli professionali, ordinamento degli esercizi pubblici e del commercio

Nascondi da menu: 
Testo destra: 

Contatto

Qualifiche professionali

tel 0471 945 632 - 644
e-mail: qualificheprofessionali@camcom.bz.it
PEC: qualifications@bz.legalmail.camcom.it

Orari d'apertura

da lunedì a venerdì
dalle ore 8.30 alle 12.15