Chamber of Commerce of Bolzano

Domicilio digitale - PEC

Obbligo comunicazione indirizzo PEC (ora domicilio digitale) entro il 1° Ottobre 2020
Le imprese costituite in forma societaria già iscritte nel Registro delle imprese, che non hanno già iscritto il proprio domicilio digitale (indirizzo PEC), sono tenute a farlo entro il 1° ottobre 2020; al medesimo adempimento sono tenute anche le imprese individuali attive e non soggette a procedura concorsuale. Sono intesi anche gli indirizzi PEC inattivi oppure precedentemente cancellati d’ufficio.

La regolarizzazione della propria posizione avviene con relativa comunicazione al Registro delle imprese competente per territorio, in esenzione dall'imposta di bollo e dai diritti di segreteria (art. 37 del D.L. 76/2020 Decreto Semplificazione).

La mancata comunicazione comporterà l'assegnazione d'ufficio di un nuovo e diverso domicilio digitale e l'irrogazione di una sanzione amministrativa come prevista dall'art. 2630 del codice civile, in misura raddoppiata, per le società (cioè da 206,00 a 2.064,00 euro), e come indicata dall'art. 2194 del codice civile, in misura triplicata, per le imprese individuali (cioè da 30,00 a 1548,00 euro).
La PEC ha lo stesso valore legale di una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, sempre che, sia mittente che destinatario usino un indirizzo PEC. Questo servizio viene offerto da diversi operatori accreditati presso l’Agenzia per l'Italia Digitale (AgID) - elenco operatori .

Dal 2009 tutte le società sono obbligate di indicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) al momento dell’iscrizione nel Registro delle imprese. Nel 2013 è stato esteso l’obbligo anche alle ditte individuali attive e non soggette a procedura.

l'indirizzo PEC deve essere ricondotto esclusivamente ed unicamente all'impresa stessa, senza possibilità di domiciliazione presso soggetti terzi.

La comunicazione dell'indirizzo PEC e le sue eventuali successive variazioni dovranno avvenire in modalità telematica tramite la Comunicazione Unica, in esenzione dall'imposta di bollo e dai diritti di segreteria. Si invita a contattare il proprio consulente o associazione di categoria.

Oltre ai tradizionali strumenti ComUnica-StarWeb, ComUnica-Fedra e ai programmi compatibili, per i titolari d’impresa muniti di dispositivo di firma digitale è resa disponibile una apposita applicazione web. Vedi Pratica Semplice-Iscrizione PEC al link Programmi Starweb/Fedra

 

Consultazione indirizzi PEC

È attivo all’indirizzo www.inipec.gov.it il portale telematico INI-PEC per accedere, senza necessità di autenticazione, all’elenco pubblico degli indirizzi di posta elettronica certificata di imprese e professionisti.

La consultazione telematica gratuita dei singoli indirizzi di posta elettronica certificata nel registro delle imprese è possibile anche all'indirizzo www.registroimprese.it. L'informazione viene visualizzata, selezionando i dati di una determinata impresa dalla ricerca anagrafica. 

 

Normativa di riferimento, circolari e direttive

Sono state utili queste informazioni?
Average: 5 (4 votes)

Contatto

Registro delle imprese

0471 945 627 - 633
Orari d'apertura

LUN-MER: 08.30 - 12.15
GIO del cittadino: 08.30 - 13.00 e 14.00 - 17.30
VEN: 8.30 - 12.15