Camera d commercio di Bolzano
economia = futuro

Richiedere un Certificato di Origine

La richiesta avviene tramite la procedura telematica SpeedyCO.

Attenersi alle Disposizioni per il rilascio dei Certificati di Origine (PDF 480 kB).

Redigere l’apposito modello di richiesta

  • Accedere a SpeedyCO, i dati di accesso verranno comunicati via mail a seguito di una registrazione (sito esterno)
  • Dopo l'accesso al portale SpeedyCO, nell'angolo in alto a destra si trova il nome dell'azienda, sotto il quale viene visualizzato lo stato della firma automatica (non attiva o attiva):
    non attivo -> caricare fattura di vendita ed eventuali allegati in formato p7m (firmati digitalmente)
    attivo -> caricare la fattura di vendita ed eventuali allegati in formato PDF (non firmati digitalmente)
  • Scheda “Richieste” -> “Nuova richiesta”
  • Ogni „Nuova Richiesta“ può essere redatta incominciando da zero oppure adattando i dati salvati di un “modello” precedentemente creato e salvato nella scheda “Modelli”
  • L‘opzione „Richiedi la stampa in azienda del Certificato“ è disponibile solamente alle imprese autorizzate alla “stampa in azienda”
  • Il campo „Descrizione“ è come il nome del file, pertanto inserire possibilmente denominazioni significativi, p.e. il numero/riferimento della fattura di vendita, il numero dell’ordine, ecc.
  • Per evitare la perdita di dati durante l'inserimento, salvare i dati di tanto in tanto. In caso di interruzione dell'inserimento dei dati o di evidenti problemi nell'inserimento/salvataggio dei dati, si consiglia di uscire dal portale e rientrare.
  • Compilare l’apposito modello web – guida (PDF 96 kB)
  • In caso di esportazione in determinati paesi (PDF 260 kB), è necessario richiedere una legalizzazione - autenticazione della firma (Legalizzazioni ex visto UPICA) per tutti i documenti richiesti (ad es. 1 x UZe + 1 x visto su fattura = 2 legalizzazioni) -> Scheda "Altri dati" - guida (PDF 175 kB)
  • Scheda „Fatture/allegati“ -> Caricare la fattura di vendita ed eventuali allegati (dichiarazioni, fatture di acquisto, packing list, ecc.)
  • Tutte i dati inseriti possono essere controllati per verificarne la correttezza con la funzione "Anteprima di stampa".
  • Solo il contenuto della prima pagina di tale anteprima viene infine riprodotto nel certificato di origine; le altre pagine contengono le dichiarazioni del richiedente necessarie per il rilascio e non vengono riprodotte nel certificato di origine.
    Se del caso la prima pagina dell'anteprima si presta ad essere inviata in formato elettronico al cliente, per ottenere l'approvazione del contenuto prima dell'effettivo invio della richiesta alla Camera di commercio.

Notifiche alla Camera di commercio in casi particolari

Scheda „Altri dati“ -> campo: „Note per Camera di commercio“ – Inserite qui i messaggi alla Camera di commercio:

  • Dichiarazione sulla sostituzione di un certificato di origine a causa di una modifica del contenuto (dettagli qui)
  • Giustificazione dell'ottenimento del certificato di origine presso la Camera di commercio invece della modalità standard di “stampa in azienda”
  • Ritiro dei documenti presso una delle sedi distaccate della Camera di commercio (specificare la sede distaccata)

Firma automatica (non attiva) e trasmissione alla Camera di commercio

All’interno del portale SpeedyCO, nell'angolo in alto a destra si trova il nome dell'azienda, sotto il quale viene visualizzato lo stato della firma automatica (non attiva o attiva):
non attivo -> caricare fattura di vendita ed eventuali allegati in formato p7m (firmati digitalmente)

  • La fattura di vendita e gli eventuali allegati (dichiarazioni, fatture di acquisto, packing list, ...) devono essere firmati digitalmente per poter essere caricati (in formato CAdES o .p7m).
  • Non appena la richiesta è pronta per essere firmata, ovvero tutti i dati obbligatori sono stati inseriti e almeno la fattura di vendita è stata caricata, il file della richiesta è pronto per essere scaricato.
  • Scaricare il file della richiesta, salvarlo
  • Firmare digitalmente il file della richiesta (in formato CAdES o .p7m)
  • Caricare la richiesta firmata digitalmente sul portale SpeedyCO e inviarla alla Camera di commercio

Attendere l’esito della verifica e istruttoria da parte della Camera di commercio.

Firma automatica (attiva) e trasmissione alla Camera di commercio

All’interno del portale SpeedyCO, nell'angolo in alto a destra si trova il nome dell'azienda, sotto il quale viene visualizzato lo stato della firma automatica (non attiva o attiva):
attivo -> caricare la fattura di vendita ed eventuali allegati in formato PDF (non firmati digitalmente)

L'utilizzo della procedura desktop SpeedyCO-firma digitale è facoltativo. SpeedyCO-firma digitale è direttamente collegata al sistema SpeedyCO tramite il cloud WebCO e può ricevere, firmare e inoltrare automaticamente i documenti e le richieste di certificati di origine alla Camera di commercio.

NB: La fattura di vendita e gli eventuali allegati (dichiarazioni, fatture di acquisto, packing list, ...) devono essere caricati in formato PDF aperto (non firmati digitalmente).

  • Collegare il dispositivo di firma digitale con il PC sul quale è stato attivato il software SpeedyCO-firma digitale (tramite la chiave di licenza, visualizzabile nella scheda “Amministrazione”).
  • Avviare SpeedyCO-firma digitale, per firmare digitalmente tutti i documenti della richiesta
  • Selezionare una o più richieste, avviare il processo, inserire il PIN della firma digitale
  • Concluso il processo di firma la richiesta viene automaticamente trasmessa alla Camera di commercio

Se il processo di firma non si dovesse concludere positivamente entro pochi minuti, verificare la corretta comunicazione tra SpeedyCO-firma digitale e la propria firma digitale. Non esitate a contattarci se avete bisogno di assistenza.

Attendere l’esito della verifica e istruttoria da parte della Camera di commercio.

Ricevere l'esito della pratica

  • La richiesta è stata accolta:
    Il richiedente riceverà un'e-mail di conferma del pagamento dei diritti di segreteria tramite carta di credito, che allo stesso tempo significa che il/i file necessari per la stampa saranno disponibili sul portale o che i documenti sono stati rilasciati dalla Camera di commercio di Bolzano (solo in casi eccezionali e giustificati).
  • La richiesta è stata respinta:
    Nel portale il richiedente vede le note di respingimento e potrà riportare la richiesta in stato di compilazione per apportare le correzioni e le integrazioni necessarie per poi firmarla digitalmente e ritrasmetterla alla Camera di commercio.
Sono state utili queste informazioni?
Nessuna votazione inserita

Contatto

Documenti per il commercio estero

0471 945 653 - 624
Orari d'apertura

LUN-MER: 8.30 - 12.15
GIO del cittadino: 8.30 - 13.00 e 14.00 - 17.30
VEN: 8.30 - 12.15