Camera d commercio di Bolzano

Mobilità

Le misure sul territorio nazionale

Singole Regioni potrebbero imporre misure più severe di quelle in vigore a livello nazionale, nonché il rispetto di particolari obblighi a chi proviene da alcuni Stati o territori esteri. Prima di partire per rientrare in Italia, si raccomanda di verificare eventuali disposizioni aggiuntive in vigore nelle Regioni di destinazione, contattandole direttamente o visitandone i rispettivi siti web.

Vige un obbligo generale di indossare le maschere all‘aperto in tutta Italia.

In Alto Adige permane l’obbligo di indossare la mascherina – anche all’aperto – qualora la distanza interpersonale minima non può essere garantita.

Spostamenti da e per l'estero

Si prega di consultare le informazioni messe a disposizione dal Ministero degli Affari Esteri.

E’ disponibile un questionario per chi è in partenza per l’estero o deve rientrare in Italia, basato sulla normativa italiana attualmente in vigore. Si consiglia vivamente di utilizzare il questionario fornito.

Paesi UE (tranne la Romania, e con specifiche disposizioni per Belgio, Francia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Spagna), e paesi dell'area Schengen: sono consentiti senza necessità di motivazione, quindi anche per turismo, e senza obbligo di isolamento al rientro, gli spostamenti da/per i Paesi dell’UE e dell’area Schengen. Rimane l’obbligo di compilare un’autodichiarazione.

Belgio, Francia, Regno Unito, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Spagna: coloro che entrano/rientrano in Italia da questi Paesi (dopo soggiorno o anche solo transito nei 14 giorni precedenti l’ingresso in Italia), oltre a compilare un’autodichiarazione, devono anche:

  • presentare un’attestazione di essersi sottoposti, nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale, ad un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo;

in alternativa

  • sottoporsi ad un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone, al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine (ove possibile) o entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale presso l’azienda sanitaria locale di riferimento.

Le persone che hanno soggiornato o transitato in questi Paesi nei 14 giorni precedenti l’arrivo in Italia devono anche comunicare il loro ingresso nel territorio italiano al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente.

L’obbligo di isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria (nonché di tampone in rientro da Belgio, intera Francia, Regno Unito, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Spagna NON si applica:

  • all'equipaggio dei mezzi di trasporto;
  • al personale viaggiante;
  • agli ingressi per motivi di lavoro regolati da speciali protocolli di sicurezza, approvati dalla competente autorità sanitaria;
  • agli ingressi per ragioni non differibili, inclusa la partecipazione a manifestazioni sportive e fieristiche di livello internazionale, previa specifica autorizzazione del Ministero della salute e con obbligo di presentare al vettore all'atto dell'imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli dell'attestazione di essersi sottoposti, nelle 72 ore antecedenti all'ingresso nel territorio nazionale, ad un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo.

In questo caso, il Viaggiatore/Ente/Società Organizzatrice che necessita di una esenzione all'obbligo di quarantena per ragioni non differibili, inclusa la partecipazione a manifestazioni sportive o fieristiche di livello internazionale, dovrà presentare richiesta all'Ufficio 3 della Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria, che la esaminerà ed eventualmente trasmetterà le linee guida alle quali il viaggiatore internazionale deve attenersi per essere esentato dalle suddette misure. Il viaggiatore avrà cura di portare con sé comunicazione dell'ufficio che ha trasmesso il protocollo, l’autodichiarazione sottoscritta a testimonianza dell’applicazione delle linee guida con l’esito del test negativo (effettuato non più di 72 ore dall’ingresso in Italia) da mostrare eventualmente all’Autorità Frontaliera o all’Autorità Sanitaria. Gli indirizzi ai quali trasmettere la richiesta di autorizzazione sono i seguenti: m.dionisio@sanita.it; coordinamento.usmafsasn@sanita.it; dgprev@postacert.sanita.it

Questa eccezione non si applica alle persone che hanno transitato o soggiornato in uno dei seguenti paesi negli ultimi 14 giorni: Armenia, Bahrain, Bangladesh, Bosnia-Erzegovina, Brasile, Cile, Kuwait, Kuwait, Macedonia settentrionale, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana

Sono state utili queste informazioni?
Media: 5 (3 votes)

Contatto

Trasporto, mobilità e raggiungibilità

Dr. Michael Andergassen

0471 945 614

Internazionalizzazione

0471 945 656 - 692