Camera d commercio di Bolzano
economia = futuro

2016

Importi diritto annuale 2016

Il decreto legge 24 giugno 2014, n. 90, ha previsto una riduzione del diritto annuale pari al 40% rispetto al 2014.

Si riportano, di seguito, gli importi ridotti del 40%, non arrotondati in quanto solo l'importo finale da versare a ciascuna Camera di commercio (comprensivo di quanto dovuto per la sede ed eventuali unità locali) dovrà essere arrotondato all'unità di Euro.

SOGGETTI ISCRITTI NELLA SEZIONE SPECIALE (imprese individuali iscritte come piccole imprese, società semplici, ...)
I soggetti iscritti nella sezione speciale del Registro delle imprese devono pagare un importo in misura fissa, come di seguito riportato. Si ricorda comunque, che l'importo totale da versare alla Camera di commercio deve essere arrotondato all'unità di Euro.

soggetti importo sede importo unità locale
imprese individuali (piccoli imprenditori) 52,80 € 10,56 €
società semplici iscritte con la qualifica di impresa agricola 60,00 € 12,00 €
società semplici non agricole o inattive 120,00 € 24,00 €
società tra professionisti 120,00 € 24,00 €
unità locali o sedi secondarie di imprese estere 66,00 €
soggetti iscritti solo al Repertorio economico amministrativo - REA versano solo per la sede 18,00 € 0,00 €

L'importo da versare alla Camera di commercio deve essere arrotondato all'unità di Euro.

SOGGETTI ISCRITTI NELLA SEZIONE ORDINARIA (SRL, SPA, SNC, SAS, cooperative, consorzi ed alcune imprese individuali)
I soggetti iscritti nella sezione ordinaria del Registro delle imprese (società di persone, società di capitale, cooperative e consorzi) sono tenuti a versare un importo commisurato al fatturato IRAP complessivo realizzato dall'impresa nell'anno 2015.

L'effettivo importo da versare si ottiene:
- applicando al fatturato complessivo realizzato nel 2015, la misura fissa e le aliquote riportate nella sottostante tabella (l'ammontare del diritto risulta, quindi, sommando alla misura fissa gli importi dovuti per ciascuno scaglione);
- i calcoli devono essere effettuati utilizzando cinque decimali;
- la somma deve essere ridotta del 40%;
- l'importo dovuto per la sede deve essere aumentato del 20% per ciascuna unità locale iscritta al Registro imprese, fino a un massimo di 120,00 € per unità locale;
- l'importo finale da versare alla Camera di commercio deve essere arrotondata all'unità di Euro.

Scaglioni di fatturato e aliquote:

Fatturato da Euro fatturato a Euro aliquote
0 € 100.000 € € 200,00 (fisso) (*)
100.000 € 250.000 € 0,015% (*)
250.000 € 500.000 € 0,013% (*)
500.000 € 1.000.000 € 0,010% (*)
1.000.000 € 10.000.000 € 0,009% (*)
10.000.000 € 35.000.000 € 0,005% (*)
35.000.000 € 50.000.000 € 0,003% (*)
50.000.000 €   0,001% fino a max. 40.000 € (*)

(*) L'importo calcolato in base al fatturato va poi ridotto del 40 per cento.

Scarica il file Excel per il calcolo automatico del diritto annuale dovuto in base al fatturato alla Camera di commercio di Bolzano 

Attenzione:
Le ditte individuali iscritte nella sezione ordinaria non sono tenute a calcolare l'importo dovuto in base al fatturato ma versano, per la sede, l'importo fisso di 120,00 Euro.

Repertorio economico amministrativo (REA)
Da qualche anno anche i soggetti iscritti al Repertorio economico amministrativo (REA) devono versare il diritto annuale. Si tratta di agenti e rappresentanti non attivi, nonché di associazioni, fondazioni, comitati e altri enti non societari, che pur esercitando un'attività economica commerciale e/o agricola, non abbiano tuttavia per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di un'impresa.
Tali soggetti versano un diritto fisso pari a 18,00 Euro senza considerare eventuali unità locali.

Unità locali
Le imprese che esercitano attività economica anche attraverso unità locali devono versare, per ciascuna unità alla Camera di commercio nel cui territorio ha sede l'unità locale, un diritto pari al 20% di quello dovuto per la sede principale fino ad un massimo di 120,00 Euro per unità locale. 

Le unità locali di imprese con sede principale all'estero versano, alle Camere di commercio ove sono ubicate, un diritto fisso di 66,00 Euro ciascuna.

Arrotondamenti
I calcoli intermedi (calcolo dell’importo dovuto per la sede, degli importi dovuti per eventuali unità locali) devono essere effettuati utilizzando cinque decimali. Solamente l’importo finale da versare per ciascuna Camera di commercio deve essere arrotondato all’unità di Euro. In caso di eventuali maggiorazioni previste da alcune Camere di commercio l’arrotondamento va effettuato dopo l’applicazione della maggiorazione.

Nascondi da menu: