Camera d commercio di Bolzano

Gas fluorurati

Data evento: 
Lunedì, 11 Febbraio 2019

Gas fluorurati

Nuove regole dal 24 gennaio 2019

Fluorierte Gase

Per i gas fluorurati ad effetto serra, in breve F-gas, vengono ora applicate nuove norme aggiuntive a seguito dell'entrata in vigore del decreto 146/2018 che attua la normativa comunitaria sui gas fluorurati ad effetto serra. Il decreto è vigente dal 24/01/2019.

Tra le principiali novità del D.P.R 146/2018 vi è l’introduzione di una banca dati per i gas fluorurati a effetto serra e per le apparecchiature contenenti tali gas. A partire dal 24 luglio 2019 i venditori, gli installatori e le imprese di manutenzione devono trasmettere alla banca dati le informazioni sulla vendita dei gas fluorurati e delle relative apparecchiature. A partire dal 24 settembre 2019 devono inoltre comunicare, esclusivamente per via elettronica, i dati relativi alla loro installazione, alla manutenzione, alla riparazione e alla dismissione alla banca dati gestita dalla Camera di commercio. Il precedente registro di impianto e la comunicazione annuale F-GAS sono abrogati.

I certificati e gli attestati già rilasciati restano validi conformemente ai requisiti e alle condizioni per i quali sono stati originariamente rilasciati. Tutte le persone fisiche e le imprese già iscritte nel registro F-Gas alla data del 23 gennaio 2019 devono ottenere i relativi certificati o attestati entro il 23 settembre 2019.

Le imprese e/o persone che intendono svolgere le seguenti attività previste dal D.P.R. 146/2018 su celle frigorifero di autocarri e rimorchi frigorifero, impianti fissi di refrigerazione, impianti di condizionamento d’aria e pompe di calore, impianti fissi antincendio e commutatori elettrici devono iscriversi al registro F-Gas prima di iniziare le seguenti attività: controllo delle perdite, recupero di gas fluorurati ad effetto serra, installazione, riparazione, manutenzione o assistenza, smantellamento, recupero di solventi a base di gas fluorurati ad effetto serra.

Le aziende che svolgono le attività previste dal decreto su impianti fissi di refrigerazione e sono già registrate devono modificare la loro iscrizione se intendono lavorare su celle frigorifero di autocarri e rimorchi frigorifero.

La Camera di commercio ha svolto un primo incontro informativo su queste novità normative a cui ne seguiranno altri nei prossimi mesi. Le informazioni sull’attuale situazione normativa sono disponibili sul sito internet della Camera di commercio di Bolzano.

La Camera di commercio sostiene le imprese che desiderano chiarire specifici dubbi o domande tramite consulenza personalizzata: a questo scopo si invita a mettersi in contatto con il servizio Tutela dell’Ambiente tramite la mail ambiente@camcom.bz.it o a contattare il numero di telefono 0471 945 602.